L’Assemblea dei soci in un luogo singolare e piacevole

Sulla riva sinistra del Tevere, di fronte allo scalo De Pinedo, è ormeggiato un barcone di notevoli dimensioni nel quale ha sede l’Associazione Ambientalista Marevivo.

Le acque del fiume, che in questa stagione coprono le banchine laterali dei muraglioni, scorrono veloci verso il mare e fanno oscillare lievemente il barcone, contribuendo a rendere più suggestivo l’ambiente per chi si trova a bordo.

Il 13 marzo scorso la nostra Associazione ha avuto la gradita opportunità di essere ospitata da Marevivo nel suo stabilimento fluviale per lo svolgimento dell’assemblea ordinaria annuale. In questo piacevole contesto, e in uno dei confortevoli saloni della struttura, dopo una lunga e dettagliata relazione della Presidente Luisa Bartorelli sulle iniziative in corso, sono stati esaminati i bilanci redatti dalla tesoriera Barbara Muller, che ne ha illustrato le varie voci. Sono stati approvati sia il bilancio consuntivo del 2009, il cui avanzo attivo assicura per quest’anno il funzionamento dell’Associazione nello svolgimento delle attività programmate, sia quindi il bilancio preventivo del 2010.

I soci hanno preso atto delle dimissioni dalla carica di vice Presidente rassegnate da Ida Cherubini, ringraziandola vivamente per il suo grande impegno profuso a favore della nostra Associazione e, all’unanimità, hanno nominato Anna Maria Rava.

Infine la Presidente ha riferito sullo stato dei lavori che la società Informa sta portando avanti per la creazione del nuovo sito web.

Dopo la chiusura dei lavori, nello stesso luogo si è tenuta l’assemblea dell’Associazione Alzheimer Uniti nazionale alla quale si è unita anche l’ASAM dell’Emilia Romagna. I soci hanno provveduto alla nomina dei nuovi componenti del Consiglia centrale e di due vice presidenti.

Il rappresentante di Alzheimer Iblea ha esposto per somme linee un progetto per la diffusione dell’immagine e degli scopi di Alzheimer Uniti mediante la vendita nelle piazze delle principali città del centro-sud d’Italia di cestini confezionati di uva da tavola di alta qualità offerti dal Consorzio di Mazzarrone (CT). Dopo ampio dibattito, connotato da vari suggerimenti per il buon esito dell’iniziativa, i soci hanno manifestato vivo interesse per la realizzazione del progetto ed hanno concordato di mettere a punto al più presto i particolati operativi Si è convenuto di invitare anche altre associazioni a partecipare al progetto.

Sciolta anche questa Assemblea, i soci hanno preso parte ad un rinfresco offerto dalla Marevivo sulla vasta pedana all’aperto del barcone posta a livello del fiume in pieno sole primaverile.